Partner

Un'iniziativa IsICult in partenariato con Fondazione Migrantes

Chi promuove l'Osservatorio Culture Migranti (ovvero Ocm)?

Il progetto “Osservatorio Culture Migranti” è sviluppato da IsICult in regime di partenariato con la Fondazione Migrantes, organo pastorale della Commissione Episcopale Italiana (Cei).

 

La Fondazione Migrantes (vai al sito web) è l’organismo costituito nel 1987 dalla Conferenza Episcopale Italiana (Cei) per accompagnare e sostenere le Chiese particolari nella conoscenza, nell’opera di evangelizzazione e nella cura pastorale dei migranti, italiani e stranieri, per promuovere nelle comunità cristiane atteggiamenti e opere di fraterna accoglienza nei loro riguardi, per stimolare nella società civile la comprensione e la valorizzazione della loro identità in un clima di pacifica convivenza, con l’attenzione alla tutela dei diritti della persona e della famiglia migrante e alla promozione della cittadinanza responsabile dei migranti.

La Fondazione “Migrantes” è persona giuridica pubblica nell’ordinamento canonico ed è civilmente riconosciuta come ente ecclesiastico. Ha sede in Roma, Via Aurelia n. 796. La Fondazione “Migrantes” sviluppa anche intensa attività di ricerca e studio, ed in particolare cura da un quarto di secolo, insieme alla Caritas, il “Rapporto Immigrazione”, giunto nel 2016 alla sua XXV edizione. Monsignor Guerino Di Tora (Vescovo Ausiliario della Diocesi di Roma) è Presidente della Fondazione Migrantes e Monsignor Giancarlo Perego (Vescovo di Ferrara Comacchio) Direttore Generale.

Essendo un'iniziativa che, per alcuni aspetti, sviluppa ed estende il campo di intervento della precedente progetto speciale IsICult-Mibact “Lo Spettacolo Antidoto Contro il Disagio” (ideato nel 2012 da Angelo Zaccone Teodosi e Lorenzo Scarpellini), l'Osservatorio Culture Migranti intende ereditare da quell’intrapresa l’eletta schiera dei sostenitori:

  • Ministero dei Beni e delle Attività Culturali (sovvenzione primaria “Sacd”, anno 2013);
  • Presidente della Repubblica Italiana (adesione);
  • Siae (sponsoring istituzionale, dal 2013 al 2015);
  • Fondazione Roma Terzo Settore (contributo economico, anno 2013);
  • Ministero della Salute (patrocinio scientifico ai convegni, anno 2013)…

Questa la schiera dei patrocinatori del progetto "Sacd":

  • Senato della Repubblica;
  • Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ministro dell’Integrazione;
  • Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome;
  • Associazione Nazionale Comuni d’Italia (Anci);
  • Unione delle Province d’Italia (Upi);
  • Rai - Radiotelevisione Italiana - Segretariato Sociale;
  • Associazione Generale Italiana dello Spettacolo (Agis);
  • Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali (Anica);
  • Federazione Servizi Pubblici Cultura Turismo Sport (Federculture);
  • Cei: Fondazione Ente dello Spettacolo FedS e Fondazione Migrantes.

Il progetto “Sacd” è rientrato anche nell’economia del Protocollo d’Intesa tra Miur - Mibac - Agiscuola - Agita - Fita - Uilt - IsICult (Decreto Ministeriale Miur n. 11/F del 27 febbraio 2013), per la promozione del teatro nelle scuole (ovviamente, per quanto riguarda IsICult, con particolare attenzione alle forme di spettacolo che combattono il disagio).